/FAQ
FAQ 2017-11-17T18:29:53+00:00

In questa pagina troverai le risposte alle domande più frequenti sull’utilizzo dei prodotti Emotion Nails.

Domande tecniche:

→ Che cos’è la CURVA C e come si fa?
→ La lampada deve scaldare?
→ Quando sono da sostituire i tubi neon?
→ I gel possono solidificarsi all’aria ?
→ Perché il gel brucia ?
→ Il gel rovina le unghie ?
→ Se il gel dura poco è perchè non è di qualità?
→ Perché il gel rimane appiccicoso?
→ Perché il gel perde di adesione già dopo qualche giorno dall’applicazione ?
→ Perché il gel si stacca, perde di adesione, sulle punte ?
→ Perché il gel si stacca dalle tip ?
→ Perchè alcune volte il gel fuoriesce dal barattolo?
→ Perché le tip si staccano ?
→ Perché il semipermanente fa le bollicine , le striature o si ritira sulla punta ?
→ Perché il semipermanente non polimerizza bene ?
→ Perché il semipermanente rimane appiccicoso ?
→ Posso limare da sola le unghie ricostruite ?
→ Posso mettere il gel sulle unghie dei piedi ?
→ Posso rimuovere il gel UV con l’acetone ?
→ Posso utilizzare prodotti di marche diverse ?
→ Se mangio le unghie posso fare il gel ?


Che cos’è la curva C e come si fa?

La curva C è il punto di massimo stress dell’unghia ricostruite , serve per attutire le eventuali botte ed è quindi il punto che bisogna maggiormente rinforzare con il gel; in quel punto si effettua la c.d bombatura, che viene realizzata con il gel di struttura sculturale (buildex o sculpt).
Con il pennello linguale si prende una piccola quantità di gel e si deposita al centro dell’unghia creando una pallina. Si procede poi trascinando il gel dapprima verso la cuticola e poi sulla mantenendo la maggior parte di gel laddove si era creata la pallina. Dopo aver provveduto a modellare il gel, è necessario catalizzarlo in lampada.
La catalizzazione (o polimerizzazione) è il processo di indurimento del gel in lampada ed avviene in un tempo massimo di 120” nelle normali lampade UV 4 tubi neon.

La lampada deve scaldare?
La lampada catalizza, ossia polimerizza il gel.
Tale processo avviene grazie alla luce, non al calore. La lampada non è quindi necessario che scaldi, deve invece emettere un’intensa luce UV.
Tale luce viene emessa dai tubi neon che si scaricano con l’utilizzo e quindi devono essere sostituiti quando scarichi, affinchè la catalizzazione avvenga sempre in modo completo

Quando sono da sostituire i tubi neon UV?
I tubi neon si sostituiscono in media dopo circa 400 ore di utilizzo, quindi circa ogni 6 mesi.

Il gel puó solidificarsi all’aria?
No, solo in lampada , per mezzo dei raggi UV emessi dai tubi neon.
È altresì vero però che i raggi UV sono presenti anche nella luce ambientale per cui è importante che i pennelli e i vasetti di gel siano puliti e chiusi se non utilizzati e conservati lontano da luce diretta, per evitare la loro parziale solidificazione.

Perché il gel brucia?
La polimerizzazione, ossia la solidificazione del gel in lampada per effetto della luce, produce calore causato dal processo chimico che avviene nel gel per mezzo della luce UV.
Per evitare il senso di bruciore si procede con una parziale catalizzazione di 3 secondi per dito per circa 4 – 5 volte. A mano completata polimerizzare per 120 secondi continui in lampada.

Il gel rovina le unghie?
No. È peró importante che la ricostruzione venga effettuata da persone competenti e preparate opportunamente.
Quando, a seguito della ricostruzione, le unghie sono particolarmente indebolite, il più delle volte il problema è causato più che da gel, da un’eccessiva limatura.
Prima di procedere con la ricostruzione è infatti necessario preparare l’unghia perché il gel non aderisce su superfici lisce e grasse . Questo significa che l’unghia deve essere sgrassata senza danneggiarla, deve quindi esserne rimosso lo strato di sebo, che naturalmente tutti abbiamo sul nostro corpo. Per imparare si consiglia di seguire un corso.

Se il gel dura poco è perchè non è di qualità?
Il gel deve essere applicato rispettando tutti i passi indicati dall’azienda. Le performance di questa tipologia di prodotti sono tali e tante che, se le indicazioni di applicazione non sono rispettate correttamente possono non garantire anche la durata. È inoltre comunque di importanza fondamentale la preparazione dell’unghia naturale, che come vedi sopra, deve essere sgrassata in modo accurato, ma non assottigliata.

Perché il gel rimane appiccicoso?
Con il processo di polimerizzazione il gel si solidifica ovunque tranne nella parte superiore in quanto contiene sostanze che reagiscono a contatto con l’ossigeno presente nell’aria in modo diverso. Questo è il motivo per il quale sulla superficie rimane uno strato appiccicoso, una parte di gel che non polimerizzerà mai, detto strato di dispersione che viene rimosso con uno sgrassatore apposito. Lo strato di dispersione favorisce l’aderenza degli strati successivi di gel. Dopo la polimerizzazione dell’ultimo strato di materiale è necessario rimuovere lo strato di dispersione con una pad di cellulosa imbevuto con il Nail Cleanser Sgrassatore Unghie.

Perché il gel perde di adesione già dopo qualche giorno dall’applicazione?

Ciò può accadere per svariati motivi:
1) l’unghia non è stata opacizzata correttamente ed è stato lasciato del sebo. Il gel non riesce ad aderire laddove trova del sebo
2) Il gel è stato steso troppo vicino alle cuticole e ai margini dell’unghia (la loro ricrescita favorisce il sollevamento quindi è importante mantenersi sempre ad 1 mm di distanza dalle cuticole dai margini)
3) Non sono stati rispettati i tempi di polimerizzazione (asciugatura)
4) Unghia naturale troppo grassa
5) Casi di iperidrosi, cioè eccessiva sudorazione delle mani
6) Utilizzo di farmaci quali antibiotici, cortisone, ecc…
7) Viene utilizzato troppo Nail Cleanser sgrassatore Unghie per cui l’unghia rimane bagnata
8) Si fuma durante l’applicazione del gel (nicotina e catrame rifiutano il gel)

Perché il gel si stacca, perde di adesione sulle punte ?
Il gel può staccarsi quando poggia su un’unghia naturale che è stata limata troppo a punta rispetto ai margini dell’unghia oppure perché non è stata rispettata la giusta curvatura C (bombatura) dell’unghia.

Perché il gel si stacca dalle tip ?
Ció può accadere per i motivi di seguito elencati:
1) la tip non è stata limata correttamente
2) sulla tip è stato passato il Nail Cleanser Sgrassatore unghie o un prodotto di pulizia
3) utilizzo di prodotti di adesione non compatibili con la tip

Perchè alcune volte il gel fuoriesce dal barattolo?
Tutti i gel, appena prodotti, presentano un periodo in cui continua il processo chimico che tende a far aumentare il volume del prodotto e quindi a farlo fuoriuscire dal barattolo. Si consiglia pertanto di conservare i gel in luogo fresco e asciutto lontano da fonti di calore e dalla luce.

Perché le tip si staccano?
Bisogna prestare molta attenzione quando si sceglie la tip. Per ogni forma di unghia esiste la tip adatta ed essa non deve essere nè più grande nè piÙ piccola dell’unghia naturale.
Inoltre il Primer (promotore di adesione) deve essere steso solo sull’unghia naturale e non sulla tip.

Perché il semipermanente fa le bollicine , le striature o si ritira sulla punta?
Perchè si è stesa un’eccessiva quantità di prodotto sull’unghia e questo compromette anche la tenuta.
Bisogna utilizzare quindi poco prodotto stendendolo a strati sottili.

Perché il semipermanente non polimerizza bene?
Potrebbero aver perso la potenza i tubi neon della lampada oppure si è utilizzato troppo prodotto.
Lo smalto permanente deve essere steso in strati molto sottili

Perché il semipermanente rimane appiccicoso?
Qualsiasi smalto semipermanente colorato, dopo l’applicazione, lascia uno strato di dispersione (appiccicoso) che deve essere rimosso con un’ovatta di cellulosa imbevuta di Nail Cleaner Sgrassatore unghie solo dopo aver steso il Top Semipermanente. Non si deve mai sgrassare tra colore e Top semipermanente.

Posso limare da sola le unghie ricostruite?
Certamente, ma facendo molta attenzione. Se limate troppo rischiate di danneggiare la tenuta della ricostruzione perché avete modificato lo spessore dell’unghia. Se non siete esperte vi consigliamo di rivolgervi ad una Onicotecnica. Per limare il gel consigliamo una lima a grana 150/150

Posso mettere il gel sulle unghie dei piedi?
Certamente. E’ essenziale per avere le unghie dei piedi in ordine per almeno 4 settimane e anche per correggere alcune patologie tra cui la diffusissima unghia incarnita.

Il gel UV si può rimuovere con l’acetone?
Assolutamente no, il gel viene rimosso con una lima oppure con la fresa. Si consiglia l’uso della lima alle principianti mentre per le esperte del settore consigliamo la fresa in quanto la rimozione avviene in tempi più brevi.

Posso utilizzare prodotti di marche diverse?
L’utilizzo di marche diverse di gel potrebbe creare problemi in quanto i prodotti potrebbero non essere compatibili per la diversa composizione chimica che fa variare il processo di polimerizzazione. Consigliamo pertanto l’uso di prodotti monomarca.

Se mangio le unghie posso fare il gel?
Certamente, il gel potrebbe essere una soluzione ideale per non mangiare più le unghie. E’ una malattia detta “onicofagia“. In questo caso consigliamo la ricostruzione in gel. Se il letto ungueale è troppo corto al tal punto da non trovare lo spazio utile per poggiare la tip si devono utilizzare le nail form (cartine).