Come scegliere il pennello giusto e farlo durare nel tempo

Nelle mani giuste un pennello ha il potere di creare opere d’arte Apparentemente semplici strumenti di applicazione del gel, il più delle volte scelti solo per le loro caratteristiche estetiche, i pennelli sono in realtà grandi alleati nel lavoro di un’onicotecnica!
……PERCHE’??
Nelle mani giuste un pennello ha il potere di creare opere d’arte
Velocizza il servizio di ricostruzione unghie
Evita all’onicotecnica l’indolenzimento della mano dovuto ai movimenti ripetitivi
Sono indispensabili per velocizzare il lavoro
Evita all’onicotecnica l’indolenzimento della mano dovuto ai movimenti ripetitivi
Sono indispensabili per velocizzare il lavoro

High Gloss

  1. HIGH GLOSS NON SI APPLICA SU GEL SENZA DISPERSIONE
  2. Dopo aver applicato e polimerizzato il color Gel, senza togliere la dispersione, applicare uno starto di High Gloss come se fosse uno smalto (questo significa che il pennello applicatore non deve essere schiacciato altrimenti High Gloss si aprirebbe creando spazi e solchi opachi) dalla cuticola al margine distale
  3. Polimerizzare in lampada UV o LED in due minuti
  4. Dopo averlo polimerizzato attendere dieci secondi affinchè si raffreddi e poi procedere con l’olio cuticole
  5. E’ IMPORTANTISSIMO FAR SI CHE IL PRODOTTO SI RAFFREDDI PRIMA DI TOCCARLO.

SOS unghie spezzate

E’ sempre necessario rimuovere tutto con la lima e ricostruire da capo, oppure no?

Le unghie ricostruite hanno un aspetto incredibilmente resistente e duraturo e se è vero che nella maggior parte dei casi “vivono a lungo” senza particolare manutenzione, qualche volta possono però verificarsi degli “incidenti di percorso”. Le cause dei danni e rotture alle ricostruzioni sono molteplici; noncuranza verso le proprie unghie, il vizio di mordicchiarsi unghie e cuticole o ripetute attività manuali.

Quindi, in caso di unghie spezzate o danneggiate, è sempre necessario rimuovere tutto con la lima e ricostruire da capo, oppure no? Affinchè la lamina ungueale non si alteri il prodotto non deve mai essere rimosso completamente. Uno strato sottile deve sempre rimanere sulle unghie, ovviamente eliminando gli eventuali scollamenti, proteggendo così le unghie. Nel caso in cui dopo la rimozione del prodotto avessimo delle unghie con un’ ottima struttura e lunghezza, possiamo semplicemente eseguire una ricopertura in Gel, ripetendo il refil dopo 3/4 settimane, quindi senza ricostruire da capo.

In caso contrario, se la rottura è importante, vado a eliminare completamente il prodotto, prima con una lima da 100/180 grit e poi levigare con il buffer bianco, senza mai limare la lamina ungueale. Elimino le cuticole, riduco il margine libero e proseguo ripetendo l’intero procedimento di ricostruzione in Gel.

A lezione di French

La French, inventata nel lontano 1975, a quasi quarant’anni di distanza riesce ancora ad evocare un’idea di stile ed eleganza senza eguali. Nel corso degli anni sono nate innumerevoli variazioni sul tema: la French si è sposata con le nuova forme della ricostruzione unghie, si è vestita di glitter e ha acquisito colore.

L’inarrestabile successo della nailart ha influenzato anche un nail style così tradizionale, rafforzando il suo carattere senza tempo. In base al tipo di look che vuoi ottenere, puoi servirti di varie opzioni decorative per creare un French look davvero indimenticabile. Vediamo assieme come:

FRENCH DOPPIA

Prodotto: Smalto Semipermanente E – Lac

Il classico Pink&White viene rivisitato in modo semplice ma d’effetto “raddoppiando” il white. Invece che limitarci a dipingere di bianco il bordo libero, coloriamo anche la lunula della stessa tonalità, creando una raffinata combinazione.

Applica uno strato di E-LAC NATURELLE e fai polimerizzare. Usando un pennello sottilissimo, disegna il profilo della lunula, riempi l’area con E- LAC WHITE e lascia qualche secondo in lampada. Dipingi poi il bordo libero sempre con E-LAC WHITE e fai polimerizzare. Stendi un altro strato di E-LAC NATURAL PINK su tutta l’unghia, fai polimerizzare e concludi con lo SPEEDY GLOSS come sigillante.

FRENCH “SAINT – TROPEZ”

Prodotto: Gel

Questa variante della French tradizionale, dall’ispirazione molto anni ’80, sta spopolando oltreoceano tra star dello spettacolo e donne comuni. Per realizzarla, esegui la copertura dell’unghia naturale con EASY BUILDER (Gel trasparente) con il gel e, dopo aver limato per dare la forma desiderata, dipingi la forma a V con il Color Gel WHITE SNOW. Sigilla tutto poi con un sigillante come TOP GLOSS o BRILLIANT TOP. Il risultato è abbastanza classico da piacere alle clienti più tradizionaliste, ma abbastanza originale da incontrare il gusto anche di quelle che vogliono qualcosa di diverso.

FRENCH GLITTERATA

Prodotto: Gel

Per la cliente che ama un nail style luccicante, ecco come aggiungere riflessi di luce al classico pink&white. La French Glitterata mantiene lo stile di quella classica, ma aggiunge in punta un giocoso tocco di colore e di brillantezza. La smile line può essere netta oppure sfumata, per un effetto “ombreggiato”.

Per un Glitter appena accennato, puoi realizzare la French sottile con un GLITTER GEL e poi, con un pennello ELEGANT LINES, puoi sfumare la French Glitterata dal margine di stale verso la cuticola. Dopo aver disegnato la smile line, ricopri tutto con un EASY BUILDER (Gel Monofasico Trasparente), polimerizza e infine togli la dispersione con l’olio per cuticole. L’effetto finale sarà molto discreto, con un “luccichio” naturale ma ben visibile.

Se invece si desidera un effetto Glitterato più importante e marcato, si deve semplicemente evitare di sfumare il French verso la cuticola e avremo una smile line glitterata con un effetto molto accentuato.